Castel Sant’Angelo il 3 luglio apre al pubblico per la Notte Europea dei Musei

Castel Sant’Angelo il 3 luglio apre al pubblico in orario serale per aderire alla Notte Europea dei Musei 2021. Dopo un periodo faticoso per la ripresa culturale, il messaggio che si vuole trasmettere è quello di un ritorno alla normalità degli scambi interpersonali, partendo da quelli che sembravano i più banali, ma che improvvisamente sono stati percepiti come essenziali alla nostra vita di relazione, a manifestare gli affetti, le passioni, la vicinanza fisica e la condivisione di sentimenti. Il desiderio di vita “urge” dentro di noi dopo il periodo pandemico ed è forte anche la speranza di ritornare per sempre alla quotidianità dei gesti e alle manifestazioni di contatto tra i corpi e di riappropriazione dello spazio tra le persone.

PIETRO GUIDA
LO SPETTACOLO DELLA VITA / LIFE IS A SHOW
Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo
NOTTE EUROPEA DEI MUSEI
3 luglio 2021 ore 19.30 – 22.30

LO SPETTACOLO DELLA VITA/LIFE IS A SHOW è un’installazione di tredici sculture dell’artista campano di nascita, ma pugliese di adozione, Pietro Guida. Attraverso la forza comunicativa che da esse straripa è possibile manifestare e auspicare un ritorno progressivo alla normalità di gesti essenziali e preziosi della nostra umanità: il bacio di due ragazzi, il ballo di due tangheri, l’abbraccio tra madre e figlio, la conversazione sulla panchina, la sonorità di un trio musicale, la passeggiata di due anziani, ma anche la giocosità di acrobati e saltimbanchi e la serenità di un’ora di sole. Il bambino con i palloncini e il padre che lo sostiene sulle spalle esprimono, infine, con i loro sguardi volti verso l’alto, il desiderio di percorrere la vita con l’attesa della conoscenza di quanto di bello il mondo può ancora offrire.
Un ritorno alla vita, dunque, inconsapevolmente raccontato, visti i tempi di esecuzione delle opere (dal 1990 al 2004), da un artista che ha avuto il coraggio di ripensare la sua arte in chiave figurativa, riallacciandosi alla grande tradizione della scultura italiana di Arturo Martini e Marino Marini e interpretandola in chiave moderna quanto a tecnica (cemento plasmato e
patinato) e a scelta tematica (le sfaccettature del quotidiano, appunto) per inserirla quale necessità interiore nel proprio mondo poetico. Oggi, la recente storia ci conferma che le vicende dell’umanità possono essere raccontate ancora una volta mettendo al centro l’umanità stessa e la parte migliore che conserva e nasconde, ma che oggi è necessario manifestare in segno di fiducia nel futuro.
Pietro Guida compie il 14 luglio di quest’anno 100 anni, un traguardo importante, che conforta una lunga, e anche appartata attività, tutta dedicata all’espressione più intima dell’animo umano. Il Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo vuole oggi rendere omaggio a un artista che ha saputo attraversare, senza clamore, un secolo della nostra storia regalandoci la concretezza dell’esistere.
Le installazioni di Pietro Guida rimarranno esposte negli spazi di Castel Sant’Angelo fino al 31 ottobre.
Costo biglietto per la sera del 3 luglio € 1,00
Ingresso consentito fino al raggiungimento del numero previsto dal contenimento della normativa vigente anti Covid-19.